Sì.

Non lo esplica (che io sappia e ricordi, ma sono enormemente manchevole) alcun catechismo, ma è un fatto indimostrabile ed al contempo innegabile – gli appassionati di fisica capiranno – che Gesù ci consegni, attraverso la sua presenza costante al nostro fianco, la chiave di una conoscenza perfetta (intera) della sua stessa persona, della sua vita e di conseguenza della sua essenza. Conoscenza diversissima, ma affatto debole ed almeno altrettanto se non più saliente, rispetto alla conoscenza tipica delle scienze strettamente empiriche.
Gesù lo si conosce mai prima, solo dopo aver accettato il suo invito. La comprensione, la vicinanza sono accessibili a ciascuno, ma proprio per questo sono condizionate dalla nostra previa accettazione: un sì che per essere detto necessita di verificare se vi sono clausole, per sua palese natura sarà un sì di adesione formale, magari convinto ma ugualmente mutilato, simile per l’appunto solo nella forma a quel Sì con la maiuscola che modifica il cuore stesso delle cose – e delle persone.

Advertisements

3 thoughts on “Sì.

  1. Pingback: L’amore precede la legge | Seme di salute

  2. E’ vero, i Vangeli, anche ad un lettore non esperto come me, mostrano con evidenza che la chiave, lo snodo centrale, è un «Sì», è un’adesione alla domanda, alla chiamata che Gesù rivolge ai discepoli, a coloro che incontra, a tutti. E infatti da secoli, donne e uomini decidono, spesso di punto in bianco, di mollare ogni altro interesse, ogni altro legame con le cose o con le strutture del potere, per seguire Gesù.
    Ma non è affatto vero che è un «Sì» intriso di certezza. Direi che proprio la sua peculiarità sta nel «volerci provare», nel voler rischiare di giocarsi la vita, la nostra unica vita, seguendo il Nazareno. Ma c’è la consapevolezza della dose di rischio, c’è eccome la consapevolezza che verranno anche giorni di dubbio, di crisi, di disillusione, e si confida sulla propia «scelta», sul proprio coraggio. Sarebbe troppo facile un «Sì» fatto di sicurezza, è un camminare sul crinale, da una parte il cielo, dall’altra l’abisso.
    E’ sempre una fede, non una certezza.
    Io amo smisuratamente la figura di Gesù. Ma non ho la forza di un «Sì» convinto, e credo che Lui apprezzi la mia onestà.

  3. Più che di certezza – men che meno definitiva, incrollabile – è un sì pregno di sicurezza. Sicurezza intima e non convinzione definita con precisione nei suoi contorni, una volta per tutte.
    Ma, infatti, la sicurezza implica l’intuizione della giusta scelta di vita, non la consegna ad un’esistenza di quiete e serena pacificazione. Certe prove son dure, ammazza! E quando si pensa d’essersela cavata tutto sommato bene, t’arriva addosso qualcosa di peggio: e allora sì, o getti la spugna, o – magari con qualche alto e basso – torni a riconoscere che non sei solo, che abbandonarsi e abbandonare qualche aspettativa, qualche durezza, ti libera.
    Cioè che essere figlio non ti toglie responsabilità, ma solleva dalle tue spalle i pesi che il tuo orgoglio ti spinge a voler sopportare indebitamente, e quelli che davvero ti spettano li rimette in una prospettiva tanto più ampia da farne puntolini.
    Un rapporto così è nella possibilità di comprensione e di imitazione, ma non nella norma umana.

    Di fatto, un credente non è uno arrivato a destinazione, ma uno chiamato ad una conversione costante.
    Il che ti fa sentire piccino piccino.
    Ma con un padre grande grande.
    E sono certa – sicura – che Lui, come dici, apprezzi la dose di rischio che ti prendi semplicemente ammettendo l’incapacità di. Il Suo amore, poi, non chiede neppure questo.

Lascia un commento... vuoi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...