Cercalo, prima che ti trovi!

E’ lo slogan della più recente campagna preventiva dell’Associazione Nazionale Tumori, che ha come testimonial la cantante Emma Marrone.
Cercare un tumore prima che i segni della sua presenza si facciano rumorosi non è una faccenda che riguarda solo donne in età: è evidente e comprovato che l’età di insorgenza dei tumori al seno, così come di quelli all’utero (uno di questi, il carcinoma del corpo uterino, è appunto toccato ad Emma, che è stata colpita anche ad un’ovaio) si stia sensibilmente abbassando.
L’invito a controllarsi (per esempio con l’autopalpazione del seno) e farsi visitare regolarmente e frequentemente (per esempio con pap test, esame senologico ed eventuali eco- e mammografia secondo l’età) non è dunque futile o esagerato.
Ricordo bene il senso di smarrimento di quando, accompagnando un’amica a fare un massaggio linfodrenante (necessario per via del linfèdema insorto a seguito di un tumore alla mammella), abbiamo incontrato nella sala d’attesa una ragazza suppergiù mia coetanea (allora ne avrò avuti 25 o 26).

L’informazione certo non difetta.
Ma spesso sono i medici o gli assistenti stessi a ridurre la portata del rischio, a non spingere abbastanza perché le pazienti più giovani effettuino tutti i necessari esami, dimostrando ancora una volta come l’educazione – anche in materia sanitaria – sia spesso carente e latente. Senza voler criminalizzare nessuno, questa cosa va detta: perché alle venticinquenni non passi più il messaggio che “tanto son giovane, è ancora presto, il tumore al seno è un problema che non mi riguarda”.
Controllatevi e fatevi controllare, non aspettate e non fate spallucce.
E riducete i tempi: scalate sempre almeno un anno dalle indicazioni delle linee guida (chisseneimporta se sono autorevoli), perché un pap-test effettuato ogni tre anni non è sufficiente a mettervi al riparo dal ritrovarvi con un guaio più grande di voi.

Advertisements

Lascia un commento... vuoi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...