Corpi da toccare

Se c’è un aspetto della professione che, indirizzandomi verso un differente curriculum, verrà ridimensionato e mi mancherà molto; è la necessità-possibilità di toccare i corpi dei pazienti.
E’ nota infatti l’importanza del giusto approccio, dell’adeguatezza del gesto tecnico, ed è noto quante e quali sensazioni e reazioni esso può suscitare nel paziente. Ma raramente ho sentito parlare di come questo incontro di fisicità incida in modo rilevante anche sull’operatore.
Vero è che al centro dell’operare di un A.S.A., di un O.S.S., di un infermiere, di un fisioterapista, di un ostetrico (e lo scrivo volutamente al maschile…) e non solo ci dev’essere il paziente. Altrettanto vero è che una relazione, sia pure d’aiuto, la si fa in due. E dunque pur rimanendo entro i sacrosanti canoni della professionalità, che esistono per un valido motivo, si può volendo instaurare uno scambio affettivo meno sfumato, meno indistinto ed a rischio di farsi impersonale.
Io mi sento più che a posto con la mia coscienza professionale quando ripenso ai baci e agli abbracci, alle carezze che ho dato ad alcuni pazienti, meditati sì ma non misurati. Vorrei anzi averne lasciato andare qualcuno di più.

Speranza, manifesto di Ferenc Pinter (1931-2008)

Advertisements

2 thoughts on “Corpi da toccare

  1. Nel mio precedente lavoro vivevo esattamente l’opposto: facevo l’insegnante… In realtà però il tatto è solo uno dei sensi. C’erano altri modi mediante i quali i corpi si toccavano: attraverso gli occhi, gli sguardi soprattutto, e la parola. E non era meno fisico, diretto, vibrante…

  2. A ciascuno il suo 🙂

    Dei miei insegnanti, oltre a tutto ciò che più astratto mi è poi tornato buono nella vita, di fisico ho trattenuto e ricordo molto la gestualità ancor più dello sguardo.

    Ciò che andrò a fare è qualcosa di simile: un’opera di mediazione, di collegamento, di orientamento… fatto di parole, sì, ma soprattutto di ascolti delle parole dell’altro.

Lascia un commento... vuoi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...