H – Non decadenza, ma fioritura

Sapevo, naturalmente, che anche le piante grasse fioriscono. Ma, dal momento che le uniche che ho avuto prima di queste non sono riuscita a tenerle in vita, e che dunque sono una principiante assoluta; non mi aspettavo nemmeno che tenessero duro, figuriamoci di veder sbocciare un fiore da queste strane conformazioni simili a funghi.
E invece.

Ho creato un vaso decorativo con la sabbia e la terra ed un paio di oggettini colorati (biglie, pietre) questa primavera, e ci ho trapiantato alcune piccole piante facili da gestire (per chi non ha il pollice nero come me) con l’intenzione di portare la composizione a mio fratello, al cimitero.  E così ho fatto: contro le mie stesse aspettative, le piante hanno attecchito in quel dito di terra, stanno crescendo beate e addirittura, appunto, appena prima che entrassi in ospedale hanno “buttato”.

Mi è parso non tanto un buon auspicio (saremmo nella superstizione, nel pensiero magico, insomma nella fantasia consolatoria) quanto direi un segno confermativo di quanto già sapevo: che la vita prevale, sempre, nonostante le nostre insufficienze.
Nonostante ogni apparenza di decadenza e sconfitta.

Advertisements

7 thoughts on “H – Non decadenza, ma fioritura

  1. Certo, grassottella son grassottella, e anche bassotta come quella, perciò… sì dai 😉

    Guarda, lì dentro c’è più fortuna e casualità che maestria, decisamente.
    Posso vantarmi, senz’altro, di aver scelto colori della sabbia e piantine gradevoli.

  2. I cactus fioriti sono uno spettacolo, ricordo quello di una mia amica: fucsia su verde acceso, woa! Confesso che qui sono la natura e mia madre a stabilire se c’è bisogno d’acqua: me ne occupassi io, sarebbe la fine. Di nuovo 😦
    C’avevo provato anche con il classico bambù, ma ti saluto! Non ce l’ha fatta, povero.

  3. Pingback: Un’idea clutter-free « Seme di salute

  4. La vita prevale sempre… ma oggi, adesso, qui, mi limito a sopravvivere. Passerà. Probabilmente.

  5. Uhm… anima a terra?
    Sì, passerà. Tu lo sai, ma se adesso stai così così trovati un cantuccio in cui ranicchiarti e resta lì finché ti va.

    (Ho il video aperto in un’altra scheda, me lo guardo al termine delle slide di Dietistica. Altro argomento scottante).

    Comunque ho il cellulare acceso.

Lascia un commento... vuoi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...