btw: Blog dedicati alla fotografia

Una foto al giorno… o quasi; di Giuliano M.

Guardare e leggere; di Daniele Barbieri
Attenzione per il dettaglio, in particolare cromatico, per gli accostamenti ed i contrappunti, per suggestioni geometriche mai pesanti.
Il blog tratta anche di letteratura: vi trovate analisi di testi di vario tipo, spesso poetici o fumettistici.

Matteo Capuzzi‘s photo weblog
Colore intenso o b/n affascinante, effetti accattivanti resi in modo naturale.
Città, città, città.

Photo n’ message

Dear photograph
Le foto parlano di noi.
Perché non parlare alle foto, e costruire conversazioni e narrazioni più dinamiche, attualizzate?

Welcome naivety; di Ardemonia
>> in trasferimento qui.

Mara Brioni art photography
Principalmente fotografia artistica e di matrimonio: raffinata.
Attenzione ad aprire questa pagina: a me regolarmente rallenta il pc. Magari è colpa del mio pc, eh… ma se avete già molte schede aperte, prima chiudetene qualcuna.

Advertisements

23 thoughts on “btw: Blog dedicati alla fotografia

  1. Penso ti potrà piacere, fra tutti, in particolare Dear Photograph (al solito non ricordo dove l’ho incrociato, ma vabbeh. Eppure mi sembra che debba avere qualche nesso proprio col tuo blog, forse con un lettore? Boh).

    Buondì.

  2. Wow, ti ringrazio molto per la raccomandazione, ne sono davvero onorato! ^_^
    Spero di iniziare presto a buttarci su qualche foto con un livello di cura tecnica maggiore dato che al momento edito sempre su smartphone quindi la qualità é quella che é.

  3. E di che? 😉
    Linko ciò che mi piace, anche se questa non è che una piccola selezione.

    Io non sono certo una di quelli che considerano più importante l’emozione suscitata da una foto (o da un libro, se è per questo) rispetto alla tecnica.
    Perciò ti incoraggio a fare quel che ti riprometti… anche se purtroppo temo di non essere in grado di cogliere la differenza.
    Tuttavia, le tue foto mi colpiscono perché, al di là della tecnica usata e più o meno raffinata, suggestionano in maniera piuttosto elementare ma forte. In questo senso le trovo affini – perdona il paragone commerciale – alle immagini pubblicitarie più vivaci.

  4. Wow, grazie! 😀
    Non sapevo neanche che il mio blog creasse qualche problema ai computer… grazie per avermelo detto! Darò una controllatina, anche se con me è sempre funzionato tutto bene…

    Grazie ancora e buona giornata!

  5. Grazie Denise,
    anche perchè andrò a curiosare negli altri blog che proponi,
    un caro saluto,
    G.

  6. Di nulla, Mara!
    Come per altri blog, non ricordo come sono approdata al tuo, ma anche se non lo commento m’è piaciuto 🙂

    Penso che dipenda più dal mio computer che dal tuo blog, anche se è vero che aprendolo gli richiedo di caricare e visualizzare parecchio materiale grosso tutto insieme.
    Non fartene cruccio.

  7. Il paragone é tutt’altro che dispregiativo, dato che molte immagini della streetphotography vengono riutilizzate proprio per scopi pubblicitari, quindi lo accolgo come un complimento! Mi rallegra che i mieie scatti riescano a comunicarti qualcosa, quanto alla tecnica mi ci applicherò maggiormente appena avrò degli strumenti adeguati per fare editing su pc. 😉
    Per ora spero di raccogliere buoni istanti sabato a Venezia!

  8. Che invidia, che invidia… a me piacerebbe tanto saper fare delle belle foto, ma non sono mai riuscita a oltrepassare (se va bene) il livello “mediocrità”.

    Andrò a bearmi con gli scatti altrui! 😉

  9. Mi tocca sottoscrivere.
    Non che non mi capiti l’idea originale, lo scatto riuscito; e nemmeno posso dire di non aver occhio per ciò che fa una buona foto, ignoranza tecnica permettendo.
    Però, appunto, non faccio che produrre foto di medio interesse.
    Mi sta bene: quando clicco, non ho aspettative alte od artistiche, ma adeguate alle mie capacità. Fotografo per curiosità, per sfizio, per documentare; non per altro, al momento.
    Eppure mi piacerebbe essere in grado di fare (e comprendere) di più.

  10. “Oh! Valentino vestito di nuovo…”
    Nota 1: Non è il verso di una canzone di San Remo…
    Nota 2: Qualsiasi riferimento a ecc. ecc. per quanto folle possa apparire, non è affatto puramente casuale.
    :)))

  11. Non servono aspettative “alte o artistiche” per produrre foto di un certo interesse, ovvero delle buone foto, dove oltre alla forma ci sia anche il contenuto.
    La predisposizione che è già in te, quella di fotografare “per curiosità, per sfizio, per documentare” ha in sè già tantissimo.
    Pensa, io praticamente non faccio che questo: preferisco documentare, riportare ciò che vedo senza alcuna velleità artistica. L’arte, nelle foto che faccio, non mi interessa neppure. Non è ciò che mi avvicina al mirino della fotocamera con una certa curiosità.
    Per “fare (e comprendere) di più” basta la pratica, l’esercizio, e tanto studio, sia teorico (nozioni sulle basi della fotografia) sia di allenamento dell’occhio ai grandi esempi della fotografia (a me capita sovente di trascorrere più tempo a sfogliare libri e monografie che a fotografare).
    Aquisiti certi elementi (esposizione, luce e composizione su tutti!) si comincerà a capire davvero come ottenere ciò che si desidera.
    Incominciare dalla lettura di un buon manuale sulle basi della fotografia è un inizio ideale…il resto verrà da sè.

  12. […] e tanto studio, sia teorico (nozioni sulle basi della fotografia) […]
    certi elementi (esposizione, luce e composizione su tutti!)

    E’ a questo che mi riferivo 😉

  13. Anche se non è un blog fotografico, quindi esula da questa lista anche se in realtà è ricchissimo di fotografie, c’è il blog di Ernesto (Segnalibri), che tu ben conosci. Io trovo emozionanti le sue fotografie perché non sono solo tecnicamente belle ma si sente vivo lo sguardo del fotografo e la capacità di cogliere il senso di quello che vede e mostra. Io non sono una brava fotografa e spesso mi annoio anche a guardare le fotografie altrui, a meno che appunto non mi trasmettano qualcosa di caldo. Spesso le foto per me sono “fredde”.

  14. Fai bene a segnalarlo anche qui, Ilaria ^__^
    Io non l’ho inserito proprio perché pur utilizzando ampiamente la fotografia, non è un blog dedicato (nè principalmente nè secondariamente).
    Avevo però “precettato” Ernesto per il primo post della serie, sui blog cattolici:
    https://semedisalute.wordpress.com/2011/11/21/btw-blog-cattolici-in-rete/

    Uhm… sapresti definire cosa rende, per te, una fotografia “calda”?
    (Oddio, spero ora di non attirare – così scrivendo – orde di assatanati che cercano foto osè. Vabbeh).

  15. Uhm… non lo so, credo sia una cosa molto soggettiva e intuitiva, non riesco a individuare dei criteri però mi accorgo che certe foto mi sembrano vive (a volte per la scelta dell’inquadratura, o per il soggetto in sé, per lo sguardo che le abita) altre invece mi sembrano distanti e non mi parlano. Le foto troppo “tecniche”, perfette, per es., non mi dicono mai molto. Le foto che si propongono di raccontare prima ancora che di essere “belle” mi colpiscono sempre… ma è una sensibilità mia a interpretare l’una cosa o l’altra, credo.

  16. Capisco.
    Quelle che amo di più io appaiano tecnica e narratività (molte still life mi fanno quest’effetto, di foto studiata ma non esageratamente ricercata ed al contempo – uhm – portatrice di storie; dove molti vedrebbero soltanto un ammasso d’oggetti morti ed immobili).

Lascia un commento... vuoi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...