Una strana eredità

E’ una strana eredità, questa che fra le altre mi lasci.
Prima della tua morte sussultavo quando ti scrocchiavi le dita, ne rimanevo addirittura impressionata – ed inoltre le mie giunture hanno sempre scrocchiato poco, per quanto indolenzite potessero essere. Ora, da quel primo giorno senza te attorno, non faccio altro che scrocchiare anch’io: spesso ripetutamente, con gran gusto, con sollievo.
L’altro giorno, in bagno, mi sono – con un certo stupore – resa conto che le due abrasioni che ho sotto il seno e sulla spalla non sono, come credevo, irritazioni da strofinamento dovute al ferretto; perché me ne sono spuntate altre in punti improbabili. E somigliano parecchio, ora che son cresciute, alle macchie di pitiriasi che ti avevano tanto preoccupato alla loro comparsa e che mi facevi controllare così spesso.
(No, adesso non ti agitare: a me della pitiriasi non importa nulla, mi procurerò il sapone allo zolfo e quel’altro detergente acido, e via. Capirai).
Sarà anche lo stress, poi, ma i ciuffi di capelli bianchi stanno aumentando sulla mia testa a un bel ritmo: non avrai mica pensato di passarmi tutti i tuoi, vero, per andartene a zonzo sulle nuvole sfoggiando una giovane chioma castana? Almeno accontentami e fatti crescere pure i baffi… se sei davvero ringiovanito, come credo, allora ti vanno a pennello. Come nella foto in corridoio.
Magari fa’ una capatina in sogno, così ti vedo e te li pareggio. Ghe pensi mì.

Advertisements

11 thoughts on “Una strana eredità

  1. Grazie.
    Quello che hai scritto, per come lo hai scritto, è veramente un seme di salute. Lo becco vorace e ti saluto.

  2. Confesso con vergogna (portiamoci avanti con i fioretti di quaresima) di non solo non saper scrocchiare le dita, ma di non saper neppure schioccarle. Non ci sono mai riuscito.

  3. Mi hai fatto ricordare di quando io facevo la stessa cosa emulando la ragazzina delle elementari che tanto mi piaceva… Prima non sapevo neppure che si potessero scrocchiare le dita 😀
    Grazie per il bel tuffo nel passato che mi hai fatto fare!

  4. Muahaha! 😄

    Beh, nemmeno io so schioccar le dita.
    Credo di esserci riuscita per puro caso, o colpo di fortuna che dir si voglia, un paio di volte anni fa – ero ragazzina.
    Dopodiché, più nulla.
    Non che ci soffra: mi disturba di più non saper fischiare -.-

  5. Gh, di nulla 🙂
    Ora che ci penso, io ho un’attrazione fatale per gli uomini… uhm, alti e secchi (proprio secchi, più che snelli). Persino nodosi: evviva le mani con dita lunghe (purché non siano troppo da pianista dalla vita tragica), vene in rilievo, nocche nodose!
    E, di norma, gli uomini nodosi scrocchiano.
    Non che questa predilizione c’entri con mio padre, considerato che scrocchiaggio a parte non è nè alto, nè secco, ecc.; ma più equilibrato.
    Ecco, io equilibrata non sono mica tanto 😄

  6. E cosa potrei rispondere io ad un feedback così?
    Inutile cercare parole adatte ed equilibrate (appunto), ma se ti dico che son commossa non è altro che la verità.
    Un abbraccio termico (non averne a male: è una formula che uso da tanto, e magari ti protegge dal perfido zero termico!).

Lascia un commento... vuoi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...