Musica eccellente per eccellenti sordi

In una fredda mattina di gennaio un uomo mise a sedere in una stazione della metropolitana di Washington DC ed iniziò a suonare il violino.
Suonò ben sei pezzi di Bach per circa 45 minuti; poichè era l’ora di punta, migliaia di persone passarono per la stazione, la maggior parte delle quali stavano andando a[l] lavoro.
[…]
Il musicista suonò per 45 minuti, solo 6 persone si fermarono e rimasero per un po’; circa 20  gli diedero dei soldi ma continuarono a camminare normalmente.
Alla fine il violinista mise insieme 32 dollari.

Quando finì di suonare e tornò il silenzio nessuno ci fece caso.
Nessun applauso, nessun riconoscimento.

Si tratta[va] di Joshua Bell, uno dei maggiori violinisti del mondo. […] ha suonato con il suo strumento, uno Stradivari del 1713 che vale quasi 4 milioni di dollari.
Pochi giorni dopo, Bell suonerà lo stesso violino e le stesse partiture in un teatro di Boston che ha chiuso il botteghino in anticipo, avendo esaurito i biglietti in due ore. I fortunati che hanno potuto procurarsene uno hanno speso almeno 100 dollari, molti sono stati felici di ricorrere ai bagarini spendendo due o tre volte tanto.

Qui la fonte primaria.

Annunci

10 thoughts on “Musica eccellente per eccellenti sordi

  1. avevo sentito anch’io di questa notizia… alla faccia di quel disgraziato di strimpellatore che ormai da tempo si mette a suonare nella nostra piazza con l’amplificatore e la base creando un rumore indescrivibile per un raggio di un chilometro… lo pagherei perchè se ne vada, guarda!

  2. Eheh!

    L’avevo letta nella prima pagina linkata (che per inciso, mi disturba un tanticchio: a cominciare dal fatto che definisce “bellissima” una storia, per me, disincantata e dal significato casomai ammonitorio), poi l’ho ritrovata citata svariate volte altrove; e così…
    … mi piace il patchwork.

  3. Io invece mi devo “accontentare” del mio vicino, appassionato di Ligabue (alle cui canzoni ogni tanto intercala una bestemmia in stile growl oppure un la donna è mobile corposo), che gorgheggia spensierato interi cd.

  4. L’avevo letta anche io questa notizia. Il genere umano…..

    Il suono del violino incanta e le leggende popolari dicono che e’ lo strumento suonato dal diavolo.

    Serpillo1

  5. amo i musicisti di strada, anche se deploro il fatto che spesso suonano sopra una base preregistrata, insomma mi piacciono rigorosamente acustici

    alla luce del tuo interessante racconto, cara c.d., si conferma la mia opinione sul fatto che la musica risente in modo determinante del contesto in cui si manifesta, per cui il luogo, il tempo, l’allocazione sociale degli spettatori, si intridono con la musica stessa in un evento unitario e sempre unico

    del resto, la musica si usa moltissimo per colorare, determinare, l’atmosfera di un luogo, di un evento, e per secoli è stata concepita come parte del rito, religoso o sociale, nella festa, nel lutto, nella gioia collettiva, nella battaglia come nella preghiera

    quindi, in senso inverso, la musica è porosa alla storia, al luogo, al corpomente di chi la ascolta

    la musica ama il rito, tanto è vero che il rito privato della puntina posata con delicatezza sui solchi del vinile non è irrilevante, un download non ci offre la stessa atmosfera

  6. Sottoscrivo quando affermi suoi musicisti di strada.

    Certo, un download non è un rito.
    Lo è il far partire la musica pigiando un tastino del telecomando solo e soltanto al momento opportuno, quando tutto è pronto: luci, odori in cucina, mente pulita, bicchiere pronto.
    E, naturalmente, piedi scalzi.

  7. Wow! Incredibile! Non conoscevo questa notizia…
    Devo dire pero che quelli che suonano nella metro di Roma non sono proprio uguali… 🙂

  8. Ehehe, manco pe’ gnente!

    Ma se dalla metro scendi e vai nel sottopassaggio, allora sì: ricordo un buon suonatore di tamburo.
    E riemergendo, in piazza del Popolo, un sassofonista albanese discreto.

Lascia un commento... vuoi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...