… pasqua.

Sii per me rovina e risurrezione, Signore. Non lasciarmi mai nell’indifferenza, nella falsa pace, Cristo mia dolce rovina, che rovini la vita insufficiente, la vita morente, il mio mondo di maschere e bugie, che rovini la vita illusa. Contraddicimi, Signore, contraddici i miei pensieri con i tuoi pensieri, e questa amata mediocrità, e le sicurezze del Narciso che sono in me. Contraddici l’immagine incompleta o falsa che ho di te e questa guerra del cuore. Sii mia risurrezione, quando credo che per me sia finita, quando ho il vuoto dentro e il buio davanti agli occhi. Sii risurrezione, vita che si dirama in ogni fibra dell’anima, dopo il fallimento facile, dopo una fedeltà mancata, dopo un’umiliazione bruciante. E poi risorgi con le cose che amavo e credevo finite.

[don Raffaele, suor Carmela e suor Emilia della Pastorale Universitaria di Brescia]

Advertisements

12 thoughts on “… pasqua.

  1. Pingback: Credenti, ma innanzitutto umani. « Seme di salute

  2. Sandro, prego! L’ho pubblicata lo scorso anno ma ho rilanciato, mi piace molto.
    Hai visto quanto sono giovane? Cioè?

    Pioggia, piacere mio poterlo divulgare 🙂
    Spero tu abbia trascorso una pasqua serena.

Lascia un commento... vuoi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...