Dal letame nascono i fior…

… e dallo spam emergono cose come questa, inaspettatamente dotata di coerenza logica e di valore:

fiore_letame.
E’ l’aspetto più nascosto e taciuto dell’estate parrocchiale, ma anche il tesoro più bello del quale il tessuto delle nostre comunità va fiero: trasmettere alle storie giovani la bellezza di giocarsi il presente.
In un’epoca nella quale per truffare i giovani si ama promettere loro il futuro sottraendo la possibilità di giocarsi il presente, in parrocchia si ama tentare l’avventura opposta, che è la più valida umanamente: giocarsi il presente in modo tale da costruirsi il futuro.
E’ qui la sorgente dell’inaudita scoperta cristiana: il futuro – che il cristianesimo ama chiamare arditamente “eternità” – non è un qualcosa che capita all’improvviso ma è la trama di una storia che si gioca nei piccoli gesti di tutti i giorni. Quelli che fanno di una vita apparentemente insignificante, un anticipo di eternità già nell’oggi.
Quando finirà l’estate, ci sarà gente che tornerà a lamentarsi per il volume delle campane, che magari sbufferà alle proposte del parroco, che continuerà a trovare scusa per dire “non sono potuto venire”.
Eppure si potrà scommettere fin d’ora che nessuno di quelli che quest’estate darà l’anima (animatore significa proprio “colui che da l’anima”) sentirà nel suo cuore senso di fallimento alcuno: in parrocchia lo sanno anche i muri che la grandezza di un uomo si misura dall’intensità dei suoi sogni.
Sogni che possono avverarsi nel tempo di un’estate ma anche nell’attesa di qualche anno, o forse decennio. Nulla importa a coloro che per amore decidono di seminare speranza nel cuore della storia. Ciò che conta per davvero è aver testimoniato con la propria vita che il cristianesimo non è una morale da imparare a memoria, ma il racconto di un incontro che ha ridato importanza alle cose più semplici.

Chissà chi l’ha depositata qui, e da dove l’ha raccolta. Io ve la giro.

Advertisements

2 thoughts on “Dal letame nascono i fior…

  1. A volte nel cestino si trovano commenti che sono copie di brani tratti dal web in linea con l’argomento del tuo blog…prova a mettere le prime righe del testo che hai trovato sulla barra di ricerca di google, arriverai alla fonte! E comunque sì, dal letame nascono i fior!
    Un bacione Denise!

Lascia un commento... vuoi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...