Ciao, tu!

Ti ho cercata in rete, dopo tanto tempo.
Sempre splendida, ma anche ugualmente aspra com’eri.

Fra le altre cose, ho visto le tue parole di contentezza per un gruppo di amiche lesbiche, a seguito del referendum irlandese.
E mi sono chiesta, è inevitabile, se mi hai mai pensata, da allora. Se ti è mai venuto in mente di cercarmi sui social: non ci trovi il mio nome completo, è vero, ma sono più riconoscibile di te. Quasi quasi scommetto di no.

Sbaglierò, ma ho anche pensato per qualche attimo che se mi avessi corrisposta mi avresti risolto la vita.
Doppiamente: sarei stata con te – e la cosa conta: non mi ero innamorata, ma ci sono andata pericolosamente vicina -, e mi sarei svincolata da lui, che non era soltanto la persona sbagliata, ma un danno in piena regola. Se tu l’avessi voluto avrei superato le mie resistenze.

Non una scelta irrilevante.

Invece no.
Ma non importa.
Di lui mi sono liberata comunque, pagando un alto prezzo,
e tu a tuo modo rimani.

Advertisements

Lascia un commento... vuoi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...