Marta!

Dalle mie parti, ovverosia nel bresciano, quando si vuole tacciare una persona (di sesso femminile) di essere sciocca o sventata, la si appella col nome di Marta.
Tipo: si è appena avvertita una scossa di terremoto, tutti scappano dalle case e la Marta del caso che fa? Si attarda a chiudere la porta d’ingresso. Oppure: ieri ha piovuto tutto il giorno, ma lei ritiene opportuno annaffiare le piante ugualmente. Cose così.
Immagino che l’abitudine sia derivata dal Vangelo, con riferimento all’episodio in cui Gesù si ferma a casa degli amici Lazzaro, Maria e appunto Marta, e dalle due sorelle riceve un diverso trattamento: mentre Maria molla tutto e si mette ai suoi piedi ad ascoltarlo, Marta si affanna e si affaccenda perché tutto sia in ordine e si possa accogliere l’ospite al meglio.
Il che di per sé non è un male, chiaro: ma è come se un amico mi facesse visita, ed io anziché metter su della musica (Mozart o i Pooh, o ancora i Queen: dipende da chi è) e portare da bere lo mollassi lì e cominciassi che so, a sprimacciare i cuscini o far le polveri; non sia mai che il salotto faccia brutta impressione.

Advertisements

2 thoughts on “Marta!

  1. Salve!…non sapevo che una persona con atteggiamenti inappropriati venisse definita Marta :)….mi sa che un pò Marta lo sono anch’io..ahimè! 😀

Lascia un commento... vuoi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...